28/02/2017 - Autonomia e Politica

Il male della politica e i giovani che si allontanano

Perché non riusciamo ad emozionare, con la politica?

check_circle 4
mode_comment 0
remove_red_eye 759

La politica é bella. Parto da questo presupposto, perché chiunque abbia mai partecipato a un comizio o a una qualsiasi riunione politica sa che c'è un'atmosfera di gioia, nel poter costruire qualcosa insieme.
Ma é sempre piú evidente che i giovani si discostano da un modello di politica pieno di dinamiche assurde, in cui contano solamente le cariche e le poltrone.
Cosa fare allora per salvare la vera politica? Quella fatta di sorrisi, lacrime, duro lavoro e soddisfazioni?
Bisogna cominciare a pensare trasversale e non piú verticale. Bisogna cominciare ad anteporre l'interesse pubblico, generale, al proprio. Non é una questione caratteriale, quanto di volontá.
I giovani ci sono. Sono interessati a ció che riguarda il loro futuro. Bisogna peró coinvolgerli maggiormente, tramite progetti concreti (come ad esempio un Forum in cui ci si trova due volte al mese per parlare della politica regionale/nazionale, o ancora selezionare dei giovani per tre giorni di dibattito su tematiche giovanili..le idee ci sono e ci possono essere).
Perché i giovani si allontanano, ma possono anche riavvicinarsi. Basta saperli prendere.

Altri post sotto Autonomia e Politica

Alla sicurezza dei quartieri chi ci pensa?

da Nicola Bresciani , Trento

Lo sport è un valore strategico per la nostra provincia?

da Filippo Bazzanella,

question_answer Commenti (0)